CALL US NOW 3938486727
Scopri come sostenerci

Esperienze e divertimento

Riteniamo importante di offrire opportunità di attività ludico ricreative o sportive ai ragazzi con disabilità come opportunità di socializzazione con la creazione di contesti alternativi a quello familiare.

Stasera Esco

Il significato di questo progetto: poter dire ai genitori stasera esco… da solo con i miei amici è un primo passo importante verso l’acquisizione di una iniziale autonomia, un modo per sentirsi individui che possono decidere anche piccole cose. Proseguendo il lavoro iniziato dalle Associazioni assieme alla Società della Salute riteniamo che questo percorso debba proseguire anche con il contributo della Fondazione. Le attività come sempre possono iniziare con uscite sul territorio partecipazione ad eventi, assieme agli operatori, e di volta in volta progettano e organizzano l’uscita. Gli operatori sono un supporto alla volontà organizzativa dei ragazzi che scelgono l’attività e il luogo dove trascorrere il pomeriggio o la serata. Tra le esperienze ci sono una partita a bocce o bowling, una serata in pizzeria con musica, una passeggiata in un’altra città o paese utilizzando i mezzi pubblici.

uscite2
uscite
Basket Overlimits Herons

Over the Limits” è un progetto ideato dal tecnico di serie A Marco Calamai.
Nasce nel luglio del 1995 in collaborazione con la neuropsichiatra dott.ssa Lamacchia di Modena e il Presidente della Federazione Italiana Pallacanestro Gianni Petrucci.
Si svolge presso la palestra della Scuola suore Giuseppine a Montecatini ogni lunedì dalla 18 alle 19.15.

Obiettivo generale: Il progetto mira a potenziare le risorse relazionali, di autodeterminazione, motorie e coordinative di base, favorendo l’integrazione all’interno di un gruppo che condivide regole e passioni: “comunicare con la palla per giocare insieme“.
Il progetto punta a sfruttare la capacità di ogni ragazzo con varie problematiche per essere avviato alla pratica della pallacanestro, giocando in squadra con ragazzini normodotati.
La filosofia che ispira e guida questo programma di lavoro è quella dell’accoglienza e dell’accettazione: qui giocano insieme il ragazzo autistico che ha impiegato tanto tempo ad imparare , il ragazzo con un lieve ritardo abile  e capace e il giocatore normodotato, generoso e disponibile, in una esperienza che si pone l’obbiettivo primario della vera integrazione. Riescono a farlo perché condividono un progetto educativo che unisce e non divide, che fa dell’accettazione dell’altro un principio e dell’attesa di ognuno, una regola..

basket
MusicHando

La musica come mezzo di socializzazione
Ascoltare la musica, fare musica suonando strumenti unisce e aiuta a formare un gruppo di ragazzi che iniziano a conoscersi e fare amicizia. L’obiettivo sarà quello di creare momenti di condivisione per formare un gruppo, stimolando una passione e sviluppando capacità per poi passare a condividere esperienze più importanti. Gli strumenti a percussione consentono anche ai ragazzi sordi di partecipare percependo i suoni ed imparando il ritmo. L’obiettivo che ci poniamo è quello di fornire ad ogni ragazzo uno strumento musicale adatto in modo che possa partecipare attivamente alla costruzione di una “ musica di gruppo”

musicando2
musicando

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER