CALL US NOW 3938486727
Scopri come sostenerci

Verso l’autonomia

Io so fare…

Il Progetto si svolge nell’appartamento di Montecatini chiamato “ CasAmica” e si pone l’obiettivo di sviluppare nei ragazzi autonomie domestiche che generalmente in famiglia non riescono a svolgere autonomamente . Si sviluppa gradualmente mediante attività giornaliere che sviluppano le capacità utili a vivere la casa e si dedicano anche ad attività sportive. Grazie al supporto di operatori specializzati i ragazzi hanno imparato a svolgere con capacità e competenza attività di cucina, pulizia e riordino della casa, fare la spesa….. poi i ragazzi curano l’orto, le ragazze si dedicano al cucito realizzando bellissimi manufatti. Questo percorso verso l’acquisizione di un’ autonomia domestica e relazionale è di fatto propedeutica a costruire un “ dopo di noi” graduale e partecipato.

iofaccio3
iofaccio2
iofaccio
Provo a vivere da solo

Questo progetto è il proseguimento del percorso di accoglienza giornaliera del precedente progetto e si sviluppa mediante l’organizzazione di weekend residenziali presso un appartamento destinato ad accogliere i ragazzi nei weekend previsti da calendario. Anche in questo caso la Fondazione intende proseguire il percorso avviato dalle associazione con la Società della Salute integrandosi con risorse e progettualità proprie. Le attività che si svolgono all’ interno della programmazione educativa si dedicano alla creazione ed al consolidamento di percorsi di autonomia al di fuori del contesto familiare per persone adulte diversamente abili. Un passo più avanti nell’affrancamento dalla propria famiglia per arrivare al fine ultimo di garantire a tali individui la possibilità di appropriarsi di nuovi ambienti sia strutturali che relazionali, in modo da sentirsi autonomi e riconosciuti nella loro peculiare individualità. Nello stesso tempo la famiglia comincia a sentirsi sicura per l’avvenire del proprio figlio. La caratteristica di questa nuova progettualità consiste nella creazione di percorsi individualizzati , che si adattino il più possibile alle potenzialità e alle risorse di ognuno. Tale obbiettivo sarà perseguito attraverso la gestione della normale routine quotidiana, dove le attività che la scandiscono diventano strumento di sviluppo del potenziale residuo; e dove le uscite territoriali possano rappresentare uno strumento di integrazione sociale e riappropriazione di cittadinanza attiva.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER