CALL US NOW 3938486727
Scopri come sostenerci

BUON COMPLEANNO

E quattro!

Con lo scorso 1 APRILE 2020 la nostra fondazione “MAI SOLI”  ha compiuto quattro anni di età. Tanto infatti è passato da allora, quando, dopo un lungo e faticoso periodo di preparazione, un certo numero di famiglie di disabili, in proprio o rappresentate da tre organizzazioni di volontariato (Azzurra, Tuttinsieme, e Un passo avanti) a fianco della Associazione di Pubblica Assistenza di Uzzano, è nata la nostra Fondazione di Partecipazione come va correttamente definita.

Che cosa è successo da allora?

Possiamo dire con soddisfazione che in quattro anni l’idea partorita dai suoi sostenitori è cresciuta, si è irrobustita e il neonato si è trasformato in un bel bimbo sveglio, forte e pieno di salute.

Ma ora basta con le metafore, e vediamo davvero di fare un bilancio sintetico ma completo.

Basta un’occhiata al sito della Fondazione ( www.fondazionemaisoli.it ) per conoscerne i fini, i progetti  e i dati relativi alle attività che ha promosso. In questa riflessione è meglio dare un’idea del percorso di maturazione che è stato frutto dell’impegno della Presidente, Marisa Biancardi, del consiglio di Amministrazione e dei molti volontari e genitori  che hanno a vario titolo collaborato al nostro lavoro a vantaggio di chi vantaggi non ne ha.

Anzitutto è bene sottolineare la positiva e attiva atmosfera di collaborazione in cui il lavoro si è svolto. In modalità diverse e nel rispetto dei propri ruoli la Società della Salute di Valdinievole, le strutture dell’ASL e le cooperative di servizio che forniscono il personale per la gestione dei progetti e alle quali  sono stati affidati alcuni incarichi importanti,  hanno sempre lavorato insieme, armoniosamente, intensamente, con costanza e competenza, e sono testimoni di questo clima di collaborazione (un dato non troppo comune purtroppo nell’Italia di oggi). Le numerose riunioni in cui le complesse operazioni necessarie a gestire un’attività variegata e distribuita su tutto il territorio di competenza sono state verificate nella qualità, coordinate fra loro e fatte crescere e maturare. Grazie alla costante e fattiva presenza e assistenza del CeSVOT è stato possibile accedere a corsi di formazione che hanno consentito agli amministratori di agire per il meglio in sintonia con il complesso quadro giuridico di recente emanazione che caratterizza da qualche anno il problema del ‘dopo di noi’, ma soprattutto la qualificata consulenza della Scuola Superiore S.Anna di Pisa ha dato valore e professionalità a tutti i percorsi di costruzione e qualificazione della Fondazione.

Frutto importante di questa collaborazione è l’adesione alla Fondazione di un’altra organizzazione di volontariato (Autismo in Blu) e di un certo numero di singole famiglie che hanno saputo di noi, creduto in noi e adesso contribuiscono alla nostra crescita.

La nostra credibilità ha fatto sì che le amministrazioni comunali di Pescia e Montecatini Terme ci affidassero a vario titolo l’uso e la gestione di ben tre appartamenti ristrutturati ‘a misura di disabile’ per attività rivolte ai nostri assistiti e che hanno preso il nome di Casa Aurora, Casa Amica (a Montecatini Terme) e Casa Arcobaleno (a Pescia) per un totale di quattordici posti letto fra operatori e utenti. I contributi della Fondazione Cassa di Risparmio ed altri soggetti ( Fondazione Annalise Galligani, Associazione Parco Colombai, Banca di Pescia, Caritas Diocesana… ) hanno contribuito alla ristrutturazione e arredamento di  queste  strutture che rendono possibili la realizzazione e la gestione di iniziative, nate da esperienze pluriennali delle associazioni,  come Scuola di autonomia(provare a vivere da soli), Com’è bella la città (frequentare luoghi di  intrattenimento nel territorio ) e Fuori tutti ( attività e conoscenza del  territorio per adolescenti). Il Comune di Uzzano per parte sua ha messo a disposizione della Fondazione un appezzamento di terreno per la realizzazione del progetto Contadini Improb..Abili, grazie al quale i nostri ragazzi  potranno confrontarsi con le attività connesse alla gestione di un orto. E poi altri progetti come Musichando, per suonare la musica, Haffari di Famiglia ( consulenza, formazione e informazione alle famiglie)

La presenza fra i soci fondatori della Pubblica Assistenza di Uzzano, grazie al lavoro della cooperativa di servizi Gruppo Incontro ( ex La Fenice ) , ha consentito la prosecuzione delle attività di assistenza residenziale nei locali della Casa della Speranza che ospita, nel contesto del progetto OIKOS, alcuni disabili  in regime di casa famiglia.

Infine l’adesione della Fondazione all’importante progetto HERO finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e dall’Impresa Sociale “Coi Bambini” , ha dato altri frutti importanti. Anzitutto, nell’ambito del progetto di inserimento di alcuni ragazzi  nell’attività di ristorazione e bar ComìComè è stato perfezionato l’acquisto di un moderno ed attrezzato trailer per l’attività di preparazione e somministrazione di cibi e bevande ‘in strada’, ( ComìComè Street Food ) acquistato grazie ai contributi derivanti da una raccolta Fondi promossa e sostenuta  dalla Fondazione Il Cuore si Scioglie e dalla Sez Soci coop Valdinievole,   e grazie alle numerose e generose donazioni di semplici cittadini che hanno creduto in noi e nelle nostre iniziative. Poi, sempre nell’ambito del progetto a carattere provinciale  HERO, altre iniziative volte a migliorare la salute e il benessere di minori e giovani disabili e ad accrescerne il grado di autonomia personale: opportunità di avere una attività fisica (corsi dedicati in  piscina)  attività di neuropsicomotricità per una crescita globale, e un progetto sull’autonomia avanzata “ Amici Start up”

Consigliere CDA Alberto Maria Onori

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER