CALL US NOW 3938486727
Scopri come sostenerci

2 Aprile 2020

Non avremmo mai immaginato di arrivare al 2 aprile, Giornata Mondiale per la Consapevolezza sull’Autismo, in questa situazione di emergenza nazionale.

Negli anni scorsi, la nostra associazione è sempre stata impegnata ad organizzare eventi che potessero dare una maggiore consapevolezza sull’autismo ed ogni anno abbiamo sempre inviato una richiesta, ai Comuni del territorio, per l’accensione di una solidale luce blu nel Municipio o in un altro monumento cittadino, ma quest’anno, vista la situazione, non ce la siamo sentita. Sarebbe bello, in futuro, vedere accendere dei monumenti di blu senza che ci sia stata una richiesta od un invito in tal senso!

L’anno scorso abbiamo ridato la scena ai veri protagonisti, cioè i nostri ragazzi, sfilando, con il Coordinamento Toscano Associazioni per l’Autismo, per le strade di Firenze, al grido di: #eOraLaVita, per ribadire l’importanza di un progetto di vita individuale, cioè un progetto, troppo a lungo disatteso, che permetterebbe ai nostri figli di vedere riconosciuto il loro diritto a vivere una vita degna di questo nome, pur tenendo conto delle loro fragilità.

Quest’anno, in questo 2 aprile, il nostro pensiero va soprattutto alle famiglie che si sono ritrovate, dalla sera alla mattina, a ricoprire oltre al complicato ruolo di genitori, anche quello di terapisti e insegnanti dei propri figli; quasi o completamente da soli nel gestire situazioni difficili (anche se, per fortuna, registriamo casi in cui il sostegno alla famiglia non è mancato). Non è certo facile spiegare questa situazione a tutte le persone con autismo, non tutti sono in grado di capirla… e ancor meno è facile che i nostri ragazzi comprendano e vivano senza difficoltà il cambiamento radicale, e repentino, delle loro rassicuranti routine, l’ulteriore isolamento sociale, dettato dal non poter andare a scuola, al parco, a passeggiare, ai Centri Abilitativi di riferimento…  tutto questo ha messo, e sicuramente continuerà a mettere, a dura prova i nostri già precari equilibri familiari.  Senza contare la grande preoccupazione che i nostri figli possano contrarre questo temibile Coronavirus, con in più l’ansia dettata dall’attesa che ci venga comunicato, speriamo a breve, quali ospedali sarebbero in grado di accoglierli adeguatamente, per le loro caratteristiche e fragilità.

Ed è per questo che, in questi giorni così difficili, la nostra associazione sta continuando a lavorare ed impegnarsi con le Istituzioni, e le altre associazioni, per cercare di trovare soluzioni che consentano di superare le difficoltà dei nostri ragazzi e, di conseguenza, delle nostre famiglie, consapevoli di non essere gli unici a soffrire in questo momento così doloroso per tante, troppe persone nostre connazionali. I nostri figli, con le loro fragilità e difficoltà, con la loro frequente dipendenza dagli altri, ci hanno insegnato che solo insieme si possono vincere le piccole, grandi sfide della vita. In questo 2 aprile 2020 la nostra consapevolezza, per l’autismo ed oltre l’autismo, è questa: “INSIEME CE LA FAREMO”!

Da novembre 2019 è entrata a far parte della nostra Fondazione l’associazione della Valdinievole”Autismo in blu”. Siamo lieti di festeggiare con loro questo giorno speciale, pubblicando questo loro contributo.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER